Plastica, impariamo a conviverci. Le 4 azioni suggerite da ENEA

Written by | Ambiente, News, Plastica, Riciclo

L’ENEA è impegnata dal 2015  nell’attività di monitoraggio e caratterizzazione delle plastiche nei mari, nei laghi, nei fiumi e nelle spiagge oltre che nell’analisi del rapporto con i fragili equilibri degli ecosistemi.

In occasione del World Environment Day, la giornata mondiale dell’ambiente rivolge un invito alla società.

L’agenzia infatti intende ispirare un vero e proprio cambio di paradigma e scardinare l’equazione che associa la plastica all’inquinamento, che criminalizza il materiale piuttosto che gli abusi e gli usi scorretti. Bisogna infatti favorire nuovi comportamenti per ridurre il consumo della plastica e di conseguenza la produzione dei rifiuti, modificando alcuni nostri gesti quotidiani rendendoli più compatibili con l’ambiente e i suoi equilibri.

Quattro le azioni suggerite di riflessione  sui comportamenti individuali e collettivi: PRIVILEGIA, USA, RIDUCI, EVITA.

Last modified: 5 giugno 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *