MuzziCycles, la bici con il telaio di plastica riciclata

Written by | Ambiente, News, Plastica, Riciclo

Juan Muzzi, uruguaiano di origini italiane che vive in Brasile, da quaranta anni lavora la plastica e ha costruito una bicicletta a bassissimo costo, sfruttando la plastica da buttare.

Venti anni di studio e dodici anni di applicazione per arrivare ad un prodotto che si chiama MuzziCycles: per produrre una di queste biciclette sono sufficienti un litro d’acqua e 10 chilowatt di energia (per un telaio in alluminio servono 1.000 litri d’acqua e 500 chilowatt) oltre a quattro-cinque chili di plastica di recupero che, se abbandonata nell’ambiente, impiegherebbe centinaia di anni per decomporsi. Bottiglie e vaschette di plastica vengono raccolte e triturate in piccoli pezzi. I pezzi, a loro volta, sono trattati per diventare più resistenti, quindi vengono fusi e iniettati in uno stampo: è così che, in appena tre minuti, una MuzziCycles prende vita.

Il progetto è decollato grazie ad un prestito del Banco della Repubblica dell’Uruguay, che ha messo in moto la produzione definitiva. Dal 2013 sono state prodotte oltre 15.000 biciclette e l’azienda aprirà a breve un nuovo centro di produzione in California, oltre ad attivare un sito web per l’acquisto di bici e telai. Gli articoli, che hanno un costo che varia dai 200 ai 400 dollari, arrivano a casa in una confezione di materiale riciclato e con garanzia a vita.

Last modified: 26 febbraio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *