Viet Nam, l’installazione di cannucce recuperate che insegna l’importanza del riciclo

Written by | News, Plastica, Riciclo

Nel 2018, l’artista Von Wong ha creato l’armadio più alto del mondo, appendendo 3.000 capi di abbigliamento sopra la testa di un uomo, per simboleggiare l’estremo consumismo dell’uomo medio. In un altro progetto artistico, ha utilizzato i rifiuti elettronici, sempre con l’intento di far sentire il “peso” dei numeri e di sensibilizzare le persone, promuovendo la cultura del corretto riciclo.

Oggi è la volta di 168.000 cannucce, recuperate per strada da volontari dell’associazione no profit vietnamita “Zero Waste Saigon” nell’arco di sei mesi e utilizzate per realizzare un’installazione dal forte impatto visivo. L’opera, sponsorizzata da Starbucks, è stata esposta all’interno di un noto centro commerciale di Ho Chi Min, dove le cannucce hanno preso forma e vita -grazie anche ad un suggestivo gioco di LED- riproducendo l’effetto di due pareti d’acqua.

Le cannucce riciclate sono state assemblate tra loro con fili di plastica e corde di paglia colorate grazie anche al contributo di volontari e vengono fotografate ogni giorno da moltissime persone che hanno la possibilità di attraversare questo tunnel di plastica e di camminare sopra un vero e proprio tappeto di cannucce, condividendo la propria esperienza sui social.

Last modified: 6 febbraio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *