Garbage Conservatoire > strumenti musicali prodotti da rifiuti di plastica

Written by | Ambiente, News, Plastica, Riciclo

Shady Rabab è un giovane musicista e pittore egiziano, che ha fondato il collettivo artistico indipendente Rabab Luxor e la band musicale Malakout ma, soprattutto, è uno dei sette vincitori del Young Champions of the Earth 2018, premio annuale assegnato dalle Nazioni Unite ai giovani che propongono le idee più innovative in campo ambientale.

Rabab insegna ai più piccoli come suonare strumenti musicali autoprodotti con la spazzatura, in particolare riciclando bottiglie di plastica. Un’idea semplice, il suo progetto Garbage Conservatoire, che ha già permesso ai ragazzi di Luxor di ripulire le strade della città, apprendendo al tempo stesso un’arte utile e divertente.

L’iniziativa, ora, approda in Africa: l’artista è stato invitato a Kibera, una delle più grandi baraccopoli di Nairobi,in Kenya, per insegnare ai bambini delle scuole a trasformare rifiuti di plastica in strumenti musicali. A causa della densità di popolazione e della mancata pianificazione urbana, infatti, il governo keniota non fornisce alcun servizio ai cittadini che, per necessità, gettano i rifiuti in strada. Fognature, fosse e fiumi vengono così intasati, aggravando le frequenti inondazioni che affliggono la zona.

Attraverso la produzione di strumenti rudimentali, come flauti e percussioni, i ragazzi contribuiscono concretamente al miglioramento delle condizioni ambientali ed economiche della loro città ed imparano a suonarli, condividendo questa abilità con i loro amici.

Last modified: 9 gennaio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *