Bureo > uno skateboard dalle reti riciclate dei pescatori cileni

Written by | Ambiente, News, Plastica, Riciclo

Da un’idea di David Stover, Kevin Ahearn e Ben Kneppers,tre esperti surfisti, è nato Bureo, un progetto che trasforma tre metri quadrati di reti da pesca in skateboard. I tre co-fondatori, trasferitisi in Cile, hanno avviato il progetto in collaborazione con la comunità locale: attraverso un programma parallelo, hanno infatti coinvolto i pescatori cileni nella raccolta delle reti, innescando un processo circolare di riciclo benefico sia per l’ambiente che per l’economia della zona.

“Investire nelle infrastrutture, aumentare la sensibilizzazione sul tema del rifiuto puntando su corsi di formazione e, infine, innescare il cambiamento, sono stati i tre punti fermi di questo progetto”,spiega Kneppers, concludendo: “Lo scarto è visto come un prodotto scadente, inutilizzabile. È necessario, al contrario, dare nuova vita al rifiuto attraverso un processo di valorizzazione”.

Dato il successo dell’operazione, Bureo non si è fermata alla produzione di skateboard: grazie anche al prezioso sostegno finanziario di alcuni sponsor, sono nati una linea di occhiali da sole, un frisbee (in collaborazione con il cantante Jack Johnson) ed altri articoli in plastica riciclata, tutti acquistabili attraverso l’e-shop dell’azienda.

 

 

Last modified: 30 luglio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *