Scoperto nuovo enzima che mangia la plastica PET

Written by | Ambiente, News, Plastica

Un team di ricercatori britannici e statunitensi ha scoperto un enzima capace di ‘mangiare’ la plastica, degradandola fino a farla scomparire.

La ricerca, condotta da studiosi della Portsmouth University e del Laboratorio per le energie rinnovabili del ministero dell’Energia americano, si è concentrata su un particolare batterio, l’Ideonella sakaiensis, rinvenuta nel 2016 in Giappone. Il microrganismo è in grado di consumare PET per produrre energia e sembra essersi sviluppato di recente, visto che la plastica è nata e si è diffusa a partire dagli anni ’40: gli scienziati, nel tentativo di determinare la struttura dell’enzima, lo hanno accidentalmente mutato, osservando le inattese conseguenze del loro “errore”.

L’obiettivo della ricerca, alla quale hanno partecipato anche studiosi brasiliani, ora è migliorare ulteriormente le prestazioni di questo enzima, nella speranza che un giorno possa essere impiegato nei processi industriali di smaltimento delle plastiche.

Last modified: 17 aprile 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *